Consigli per la sicurezza degli anziani

Condividi:

Si sa, l’Italia non è un Paese per giovani: il 62% degli italiani è over 65 (dati Istat 2015). La sicurezza degli anziani è perciò un tema molto sentito, sia per quanto riguarda la parte “safety” (salute, infortuni, malori) che per la parte “security” (protezione da furti, rapine e aggressioni).

Ogni giorno leggiamo di fatti di cronaca di rapine, aggressioni o tragedie causate da incidenti domestici o malori. Cosa possiamo fare per aumentare la sicurezza dei nostri genitori e nonni e vivere più serenamente anche (e soprattutto) quando siamo via in vacanza?

Anziani: consigli di sicurezza per gli italiani over 65/70

Alcuni consigli di sicurezza possono essere applicabili per tutti, mentre altri andranno valutati in base alla tipologia di abitazione, alle attività giornaliere svolte da un genitore anziano o a eventuali difficoltà ambulatorie. Vediamo in questo articolo ogni singolo accorgimento che possiamo prendere.

Prima cosa: antifurto per la casa

Uno dei rischi principali è quello di subire dei furti in casa. Questo perché spesso i ladri curano i propri obiettivi: se vedono che la casa è abitata da anziani, diventa un obiettivo più appetibile. Sono meno reattivi e pronti a reagire, inoltre l’usanza è sempre quella di tenere molti (troppi) valori in casa (denaro e gioielli) anziché usare carte di credito.

Ma non fermiamoci alla semplice protezione dai furti, un sistema di allarme può segnalare molte altre cose (che tra poco vedremo).

Sistema di sicurezza sì, ma facile da usare per gli anziani

Imperativo, che sia un antifurto smart, dotato di chiavi elettroniche che consentono un accesso senza che sia necessario memorizzare complicati codici numerici per attivare o disattivare l’impianto di sicurezza.

Chiavi elettroniche che tra l’altro potrebbero essere utilizzate per fornire accessi a badanti o persone che vengono a fare le pulizie: so chi entra e quando entra.

App per videoverifica allarmi e della situazione a casa

Ci troviamo lontano da casa e vogliamo sapere come stanno i nostri genitori? Senza invadere eccessivamente la loro privacy possiamo videoverificare da app che a casa sia tutto ok. Come? Grazie a sistemi di allarme che integrano piccoli (ma efficaci) sistemi di videosorveglianza degli allarmi. Basta collegarsi per scaricare un breve filmato della durata di pochi secondi e sentirsi più sereni perché tutto è ok.

Rilevazione fumo e incendio

Già da giovani è difficile accorgersi subito di eventuali fughe di gas, fumo o incendio, soprattutto se si dorme o si è in un’altra stanza, figuriamoci quando invecchiamo: ecco perché è importante avere dei sensori di rilevazione fumo e incendio o gas. L’allarme parte subito e scattano i soccorsi. D’altronde, la tempestività nell’intervento è tutto.

Sistema di allarme con o senza monitoraggio?

Scatta un allarme furto, incendio. Chi interviene? Un figlio in vacanza a centinaia di chilometri? Possiamo assicurare di vedere tempestivamente una notifica di allarme? No, quindi è meglio lasciare il monitoraggio degli allarmi a una Centrale Operativa attiva 24 ore 24, 365 giorni l’anno: operatori che verificheranno ogni segnalazione di allarme, per assicurarsi che ogni richiesta di aiuto venga raccolta tempestivamente e consenta un pronto intervento dei soccorsi.

Allarme tascabile anti malore per anziani

I sessantenni, settantenni (e forse anche ottantenni) di oggi sono molto attivi perché sono in buona salute: chiaramente però, esporsi a temperature elevate o attività molto faticose (orto o lavori fai da te) può portare a malori. Esistono dispositivi tascabili dotati di un pulsante SOS che mette in contatto direttamente con una centrale operativa attiva 24 ore su 24, 365 giorni l’anno. Il plus è la facilità di utilizzo.

Queste soluzioni sono configurabili anche con funzione “uomo a terra”: in poche parole, se una persona ha un malore, probabilmente finirà in posizione orizzontale…bene, dopo tot. secondi di permanenza a terra, viene automaticamente trasmesso un segnale di allarme. In caso di reale pericolo verificato da un operatore, partono i soccorsi.

Anziani fuori casa: allarme anti aggressione tascabile

Chiediamo sempre molti piaceri ai nostri genitori: commissioni, attività varie, ecc…Essendo in pensione ci fanno molti piaceri, però questa attività frenetica fuori casa può essere presa di mira da borseggiatori, che possono aggredire gli anziani perché visti come soggetti deboli: una rapina e un’aggressione a un over 70 è molto più probabile rispetto a un uomo di 30-40 anni.

Ebbene, un allarme anti aggressione studiato per essere efficace ma semplicissimo da utilizzare è fondamentale: basta premere un pulsante SOS per mettersi subito in collegamento con una centrale operativa, fornendo in automatico le coordinate geografiche del luogo dell’aggressione.

Ricordiamoci che la facilità d’uso in situazioni di panico vale per tutti, ma in special modo per gli anziani! Vi immaginate un settantenne che apre l’app per inviare un segnale di allarme? Anche sbloccare il telefono e chiamare il 112 può essere molto difficile in certi momenti…

Altri consigli di buon senso

  • Medicine etichettate correttamente, con foglietto che indica modi e tempi di somministrazione,  a prova di dimenticanza, visibile in punti chiave della casa (es. post-it attaccato al frigorifero).
  • Allarme allagamento, utile perché i nubifragi estivi sono sempre più frequenti e la quantità d’acqua che entra nei canali di scolo può non essere gestibile, provocando allagamenti.
  • Educazione e formazione su cosa fare per evitare truffe di persona (non aprire a finti esattori o funzionari di aziende del mercato dell’energia/telefonia, ecc…
  • Disattivazione di tutte le opzioni telefoniche in abbonamento attivabili da smartphone, che addebitano diversi euro settimanali con l’inganno.
  • Formazione su eventuali truffe e attacchi informatici: non scaricare app o fornire numeri di carte di credito se non in presenza di familiari che conoscono le basi della sicurezza informatica.

Vuoi progettare un sistema di sicurezza a misura di genitori anziani?

CHIEDI INFORMAZIONI
Condividi:

Seguici, non perdere nessun articolo!

Articoli recenti

Archivi

Categorie

Piervittorio Allevi Written by:

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *