Vigilanza privata: le ispezioni delle guardie giurate sono ancora utili?

Condividi:

Nell’era della sicurezza integrata, in cui i costi della tecnologia si sono notevolmente abbassati (e le prestazioni sono sempre più di alto livello), ha ancora senso parlare del pattugliamento, ossia di ispezioni delle guardie giurate?

Ispezioni guardie giurate: un servizio “vecchio”

Chi ha avuto modo di leggere altri articoli apparsi su Noi Sicurezza sa che, per questo blog, la massima sicurezza la si ha quando si sfrutta la tecnologia.

L’essere umano ha dei margini di errore più elevati rispetto alle macchine: tuttavia questo non vuol dire affidare tutto alla tecnologia, perché la componente umana rimane e rimarrà essenziale (ad esempio: per la gestione delle situazioni di allarme, per l’intervento di guardie giurate, …).

Il pattugliamento è il perfetto esempio di servizio a pressoché totale componente umana: guardie giurate armate si recano 1,2,3 volte a notte presso il sito protetto per controllare che tutto sia ok, che non ci siano furti in corso. Insomma, è la vigilanza privata stereotipata, quella che sessant’anni fa veniva fatta in bicicletta (…la scelta dell’immagine copertina di quest’articolo è tutt’altro che casuale).

D’altro canto però, a terzo millennio inoltrato non ha senso utilizzare esclusivamente un servizio a totale componente umana (come invece accadeva con il buon Massimo Boldi/Corrado Minozzi nel film “Grandi Magazzini“): ma allora quando sono utili le ispezioni delle guardie giurate?

Ti sta piacendo l’articolo? Iscriviti alla newsletter di Noi Sicurezza per ricevere altri consigli interessanti sulla sicurezza! (promettiamo di non essere troppo invadenti 😉 Buona continuazione di lettura!

Pattugliamento: sì, se a supporto della tecnologia

Pensiamo a un’azienda con uffici e capannoni o a un negozio: tutto parte da un sistema di sicurezza che rileva le intrusioni, collegato a una centrale operativa che monitora gli allarme. E meglio ancora se abbinato a un servizio di videoallarme.

Ma come potrebbe aiutarci affiancare a tutto questo delle ispezioni di guardie giurate?

Ecco quando e perché il pattugliamento si rivela molto utile:

  • Maggiore velocità di intervento. Una pattuglia di guardie già nei pressi per effettuare il servizio di ispezione, in caso di intrusione può intervenire più velocemente di un’altra pattuglia perché è già sul posto. Minuti essenziali che potrebbero consentire di sventare il furto;
  • Un allarme può non coprire la totalità di una struttura. In questo caso un’ispezione di una guardia aiuta molto perché può servire a notare la presenza di un’auto sospetta all’esterno di un’azienda prima che avvenga l’intrusione (e prima che gli allarmi rilevino i tentativi di scasso);
  • Controllo effettiva chiusura dei punti di accesso (porte, …). Visivamente posso “controllare” da remoto che una porta appaia come chiusa, ma solo dal vivo è possibile verificarlo realmente;
  • Alcune aree possono essere escluse dal sistema di videocontrollo (un motivo? La privacy) e quindi le guardie possono verificare periodicamente che tutto sia a posto, anche nei coni d’ombra del sistema video;
  • Riduce il tempo in cui un’azienda non ha qualcuno “nei paraggi” pronto a difenderla. In caso di 3 passaggi a notte, in momenti sempre diversi, ci sarà qualcuno che effettuerà dei controlli;
  • Deterrenza, perché non sapendo quando verrà effettuata l’ispezione, un ladro avrà sempre la certezza che qualcuno prima o poi passerà (ma non saprà quando);
  • Disincentiva furti di materiale pesante che necessitano di tempi di sottrazione lunghi. Se la guardia passa ogni tot ore, allora sarà complicato portare via materie prime o prodotti finiti di grandi dimensioni, per cui ci vuole tempo per il trasporto. Naturalmente in questo caso l’efficacia decade quando i furti sono più veloci.

Ispezioni: standard, con biglietto o a orologio?

Alcuni consigli: non scegliere mai il pattugliamento a biglietto. Perché? Semplice: se un ladro nota che sono stati lasciati 3 biglietti che testimoniano l’ispezione effettuata, capirà che per tutta la notta avrà campo libero (nessun istituto di vigilanza può permettersi 4 o più passaggi a notte). Paradossalmente è preferibile il cosiddetto servizio standard, che non lascia alcuna traccia del passaggio di una guardia.

Alternativa? Un servizio di pattugliamento con orologio, che tuttavia risulta essere più caro per il cliente finale.

Importante, cercare di non avere mai passaggi a orari prestabiliti: i malviventi studiano le vittime, se notano orari troppo regolari, colpiranno nei momenti in cui penseranno di avere più tempo per effettuare un colpo.
Interessato a una soluzione di sicurezza per la tua azienda o attività? Chiedi aiuto a Noi Sicurezza.

CHIEDI INFORMAZIONI
Condividi:

Seguici, non perdere nessun articolo!

Articoli recenti

Archivi

Categorie

Piervittorio Allevi Written by:

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *