Cos’è la rilevazione perimetrale?

Condividi:

L’obiettivo numero 1 per gli specialisti di sicurezza è rilevare anticipatamente i ladri, cioè accorgersi del loro tentativo di intrusione prima che entrino in un’abitazione, in un negozio o in un’azienda. La rilevazione perimetrale lavora in questo senso: identifica i ladri nel corso dell’azione preparatoria al furto. Scopriamone di più in questo articolo.

Cosa può fare la rilevazione perimetrale?

Quando un ladro è già entrato in casa, è probabilmente troppo tardi per fermarlo. La prima barriera all’intrusione di malintenzionati può essere spostata verso l’esterno, grazie alle tecnologie a disposizione:

  • barriere per aree esterne, a raggi infrarossi o microonde;
  • rilevatori a tenda per balconi, terrazze e giardini;
  • sensori magnetici per infissi.

In un articolo precedente avevamo parlato diffusamente dei diversi tipi di sensori perimetrali disponibili. La rilevazione perimetrale consente di mantenere al sicuro l’intero perimetro della casa, negozio o azienda. In questo modo, nessuno potrà accedere dall’esterno senza un avviso a una Centrale Operativa di ricezione allarmi.

Come ci proteggono i rilevatori esterni

Facciamo un paio di semplici esempi, per capire un po’ meglio:

  • Immaginate di avere un negozio: se un ladro tenta di forzare una vetrina o una serranda, un sensore di vibrazione per vetrine avvertirà del tentativo di intrusione;
  • Un sensore a tenda rileva la presenza di un ladro sul vostro balcone prima che entri nella vostra abitazione;
  • Un sensore perimetrale esterno identifica la presenza di ladri che sono entrati nel perimetro di un’azienda, prima che accedano a uffici e capannoni.

Ti sta piacendo l’articolo? Iscriviti alla newsletter di Noi Sicurezza per ricevere altri consigli interessanti sulla sicurezza! (promettiamo di non essere troppo invadenti 😉 Buona continuazione di lettura!

Parti che compongono un sistema di rilevazione esterna

  • sistema di allarme con sensori perimetrali: quando rilevano una situazione di allarme, si attivano e inviano un segnale;
  • collegamento dell’allarme a una Centrale Operativa: cosa accade quando un sistema di sicurezza invia un segnale di allarme che allerta di un tentativo di intrusione in corso? Chi riceve la segnalazione deve reagire prontamente. Solo operatori di una Centrale Operativa possono garantire rapidità di presa in carico della situazione di pericolo, allertando guardie giurate e Forze dell’Ordine che – se necessario – interverranno sul posto nel più breve tempo possibile.

Importante: sensori perimetrali “a tripla sicurezza”

Noi Sicurezza lo ha scritto più volte: ogni allarme è diverso da un altro, avere un allarme da 100 o 200€ non vuol dire essere al sicuro: la tecnologia che c’è dietro è molto importante. Un sistema di sicurezza e i suoi sensori devono possedere tre livelli di sicurezza:

  • Anti-intrusione: poiché crea un perimetro di sicurezza esterno altamente efficace, in grado di rilevare movimenti indesiderati o strani nei pressi del sito protetto;
  • Anti-Inibizione: impedire le comunicazioni di un allarme è un atto preparatorio a un furto. Gli allarmi devono comprendere una doppia connessione: ad esempio, in caso di tentativo di inibizione del segnale GPRS, l’altro vettore di comunicazione ancora attivo invia un segnale di allarme che allerta sul tentativo in corso.
  • Anti-Sabotaggio: quando il sistema è protetto da tentativi di manomissione. Se qualcuno tenta, ad esempio, di tagliare un cavo, l’allarme si attiva.

Va detto anche che l’allarme deve includere una batteria esterna “tampone”, progettata per mantenere il sistema operativo al 100% anche in caso di interruzioni di corrente.

Se desideri avere una protezione completa a casa o in azienda, contatta Noi Sicurezza e richiedi maggiori informazioni sul sistema di rilevamento e sugli allarmi.

CHIEDI INFORMAZIONI
Condividi:

Seguici, non perdere nessun articolo!

Articoli recenti

Archivi

Categorie

Piervittorio Allevi Written by:

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *