La norma 9795:2013 sulla progettazione impianti rilevazione incendio

progettazione-impanti-rilevazione-incendio
Condividi:

In un precedente articolo abbiamo parlato di manutenzione di impianti anticendio, mentre oggi parleremo dei requisiti per la progettazione di impianti antincendio, utilizzando come riferimento normativo la norma 9795:2013.

Cosa regolamenta la norma 9795:2013

La norma 9795 detta le regole relative alla progettazione e alla posa di un sistema di rivelazione fumi e incendio:

  • Prodotti certificati EN 54;
  • Componenti essenziali di un sistema;
  • Copertura di ciascun sensore;
  • Caratteristiche degli ambienti (soffitti e sottopedane);
  • Tipologia di cavi.

Una premessa: le responsabilità

È chiaro che la progettazione e la manutenzione di un impianto di rilevazione incendio non è da sottovalutare, cosa che accade spesso nel panorama imprenditoriale italiano. Va ricordato che il non rispetto delle norme antincendio può causare responsabilità gravi per le seguenti figure:

  • il committente (solitamente il Datore di Lavoro);
  • il progettista;
  • l’installatore;
  • il manutentore.

In alcuni casi si configura il rischio penale.

Ma cosa deve fare un impianto di rilevazione incendio?

Primariamente, un impianto di rilevazione incendio deve rilevare tempestivamente un incendio (anzi, il principio di un incendio), nel tentativo di impedire il suo diffondersi in maniera incontrollata e creare danni seri a persone e cose.

Rilevare in sé non è sufficiente

È necessario comunicare immediatamente la situazione di pericolo, in modo da permettere l’arrivo dei soccorsi e, in generale, di tutte le procedure che consentano lo spegnimento dell’incendio e il ripristino della normalità.

Ci stiamo quindi riferendo a un “monitoraggio continuativo” degli allarmi incendio e fumi.

La norma UNI 9795:2013 stabilisce infatti che “quando la centrale antincendio non è sotto un controllo costante da parte del personale addetto, deve essere previsto un sistema di trasmissione mediante il quale gli allarmi di incendio e di guasto e la segnalazione di fuori servizio sono trasferiti a una o più centrali di ricezione allarmi e intervento e/o luoghi presidiati, dalle quali gli addetti possano dare inizio in ogni momento e con tempestività alle necessarie misure di intervento. Il collegamento con dette centrali di ricezione allarmi e intervento deve essere tenuto costantemente sotto controllo, pertanto i dispositivi impiegati devono essere conformi alla UNI EN 54.21”.

L’importanza della comunicazione dell’allarme incendio

In poche parole, il Datore di Lavoro deve assicurarsi che un allarme incendio venga sempre rilevato e comunicato tempestivamente: una bella responsabilità, non c’è che dire.

Con tutta probabilità, ancora oggi sono molte le aziende e le organizzazioni che non sono “compliant” rispetto a questo punto, esponendosi a gravi rischi (soprattutto per i Datori di Lavoro).

In questo contesto, assume importanza:

  • la configurazione di una periferica collegata al sistema di rilevazione incendio, che comunichi tempestivamente l’allarme (deve essere certificata UNI EN 54);
  • il supporto di una società di sicurezza specializzata in rilevazione allarmi, con personale competente e formato, che allerti i soccorsi e organizzi le procedure di intervento.

Chiaramente, è fondamentale saper scegliere il partner giusto, in possesso dei requisiti per la gestione di questo tipo di allarmi, con un Security Operation Center moderno.

Ancora meglio, identificare una società specializzata che riesca a soddisfare le esigenze a 360°, dalla progettazione, alla manutenzione, alla gestione degli allarmi.

Interessato a una consulenza in materia di progettazione di impianti rilevazione incendio? Contatta il Team di Noi Sicurezza:

    Il tuo nome*

    La tua email*

    Il tuo telefono*

    La tua città

    Il tuo messaggio

    * campo obbligatorio

    Condividi:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi